Maltipoo: carattere, cure, muso e consigli su questa razza

Il maltipoo è una razza ibrida che nasce dall’incrocio tra un Barboncino e un Maltese, un concentrato di peculiarità che vale la pena conoscere

Le razze dei nostri amici a quattro zampe sono tantissime e sempre in evoluzione, conoscerle ci aiuta a comprendere meglio chi si ha di fronte e questo vale soprattutto nella fase preliminare di un’adozione.

Prendere con sé un cane non è un gioco. Non si tratta solo di coccole e carezze, ma anche di una grande responsabilità nei confronti di un altro essere vivente, con delle esigenze, dei bisogni e che dipende in tutto e per tutto da noi.

Il Maltipoo è una razza relativamente nuova, ancora non riconosciuta ufficialmente, ecco allora che lo standard di razza non è preciso e tra un esemplare e un altro le differenze possono essere davvero significative. Ma cerchiamo di fare un po’ di ordine.

Indice

Una razza nuova e tutta da scoprire

incrocio tra cane maltese e barboncino

Il Maltipoo è una razza dalle origini recenti, proviene dagli Stati Uniti e dalla Gran Bretagna, zone dove l’incrocio tra Barboncino e Maltese viene particolarmente apprezzato. Il fatto che la FCI, Federazione Cinofilia Italiana, non l’abbia ancora riconosciuta ufficialmente la rende poco conosciuta, ancora in divenire sotto ogni punto di vista: fisico e caratteriale.

Non ci sono ancora dei paletti chiari sul pelo, il colore del mantello, le dimensioni e tutte le caratteristiche che delineano una razza e la differiscono dalle altre, ma questa incertezza rende il Maltipoo ancora più affascinante. Fondamentale, però, è conoscerne le peculiarità principali, così da capire se è l’amico a quattro zampe che fa per noi oppure no e, soprattutto, se siamo noi i proprietari che stava aspettando. Infatti, non tutti i cani fanno al caso nostro e non tutti gli esseri umani fanno al caso di determinate razze. Stile di vita, peculiarità, esigenze di entrambi gli attori in gioco devono essere compatibili se non si vuole rischiare di far soffrire Fido.

Le caratteristiche principali

cane tenuto in mano

Quello che salta all’occhio se ci capita di ammirare un esemplare di questa razza ancora tutta da scoprire e apprezzare è che possiede un corpo magro, esile e slanciato. Tra le razze di taglia piccola – i cani da cui proviene ce lo indicano chiaramente – arriva a pesare tra i tre e i cinque chili, non si più.

Una peculiarità è sicuramente quella del muso che il Maltipoo ha preso dal Maltese. È leggermente schiacciato e fa sì che possa avere dei problemi respiratori tipici delle razze di cani brachicefale. Ecco allora che è bene fare attenzione quando c’è caldo. Il colpo di sole nel cane con difficoltà respiratorie, congenite o meno, per esempio, può risultare ancora più pericoloso.

Il colore del mantello può avere molte varianti, vista ancora la mancanza di uno standard di razza preciso e definito. Questo amico a quattro zampe può essere bianco, beige, color crema, virare verso le tonalità albicocca oppure essere ancora più scuro raggiungendo quelle del marrone e del nero. Questa caratteristica varia insieme alla crescita, un cucciolo di questa razza può nascere chiaro e scurirsi con il passare dei mesi per esempio. Non ci sono regole e questo rende il Maltipoo ancora più accattivante e sorprendente.

Indole e temperamento

cane che corre

Prima di adottare un amico a quattro zampe, soprattutto se si fa parte di una famiglia con bambini, è importante conoscere il suo carattere. Deve essere compatibile con i bipedi presenti in casa e anche con eventuali altri quadrupedi. Questa non è un’attenzione unilaterale, ma bilaterale e coinvolge anche il presunto nuovo arrivato. Infatti, se non trova delle condizioni favorevoli, sarà il primo a soffrirne sia dal punto di vista fisico che mentale.

Siamo di fronte a un esemplare amabile, dolce ed estremamente affettuoso. Inoltre è molto brillante e vivace. Questo vuol dire che ha bisogno di stimoli mentali frequenti, di movimento e di divertimento. Perfetto per chi ha bambini che vogliono giocare. L’importante, però, è che anche loro sappiano cosa sia il rispetto verso il prossimo e verso una specie dalla forte componente istintiva e che deve essere rispettata in relazione a quella che è la sua natura.

Fondamentale, oltretutto, è non sottovalutare la fase di socializzazione. Un periodo che dovrebbe iniziare sin dalle prime settimane di vita e che insegna al nostro amico a quattro zampe a interagire con il mondo che lo circonda considerando tutti gli attori in gioco. Infatti è facile cadere nella rete della dolcezza del Maltipoo, ma è anche giusto che i rapporti siano equilibrati.

Niente paura però, per chi è alla prima esperienza cinofila saranno sufficienti dei corsi di addestramento per cuccioli mirati. Il fatto che ci si trovi ad avere a che fare con un esemplare intelligente e reattivo non renderà difficile la fase di addestramento.

L’addestramento

cane maltipoo marrone

Qualora l’educazione iniziasse per tempo e avvenisse correttamente e senza cortocircuiti, non sarebbe difficile ottenere degli ottimi risultati. La perspicacia tipica di questa razza può essere gestita in fase di addestramento e si può fare in modo che apprenda i comandi di base necessari per una convivenza pacifica in società. Il punto di forza che dovremmo sfruttare a nostro favore è la tendenza a prendere tutto come se fosse un gioco: che è l’anima di ogni sessione di allenamento.

Una programmazione adeguata e step by step dell’addestramento prevede l’utilizzo del clicker per il cane e il meccanismo del rinforzo positivo, in maniera tale da premiare il cane quando si comporta come gli abbiamo chiesto. Solo facendogli vivere tutto all’insegna del relax e del divertimento, possiamo essere certi di ottenere dei risultati senza creare danni psicologici. Per verificare che determinati comandi siano stati correttamente automatizzati, possiamo usare la tecnica della riprova nell’addestramento del cane. Tutto questo per evitare che l’anarchia prenda il sopravvento e che ci si ritrovi in balia di Fido.

Un cane fedele

cane a pelo lungo

Per fortuna, siamo di fronte a un amico a quattro zampe fedele e che non ha particolari istinti di fuga, se si trova bene nell’ambiente domestico, è questa la condizione che preferisce. Inoltre, non è un esemplare che ama scavare e danneggiare le recinzioni che vengono messe a protezione di una determinata area. Anzi, insieme alla sua famiglia, ottiene tutto quello che cerca e non sente l’esigenza di altro. Non ha grilli per la testa, diremmo noi bipedi. L’importante è stimolarlo in maniera adeguata e fare in modo che non si annoi mai.

Il suo essere docile e affettuoso, durante l’addestramento e non, fa sì che abbia autocontrollo anche nel morso. Se non nota pericoli, accoglie gli ospiti come un perfetto padrone di casa. I problemi possono esserci in casi limite che possiamo prevedere da determinati segnali che lancerebbe prima di agire direttamente. Fondamentale, qualsiasi sia la razza che decidiamo di adottare, è imparare a conoscere il linguaggio del cane. Così sappiamo come si sente e se ha bisogno del nostro intervento, questo vale anche nel caso di un eventuale attacco di aggressività.

La convivenza con i bambini

cane con pallina

Come abbiamo già accennato, questo amico a quattro zampe speciale potrebbe perfettamente essere tra le razze di cani più adatte ai bambini. Coccole, carezze e attenzioni rappresentano il suo desiderio maggiore. Se gli diamo le attenzioni che richiede, il suo amore incondizionato è assicurato. Questo vuol dire che in casa si adatta perfettamente e diventa parte integrante della famiglia in poco tempo e con spontaneità.

L’importante è non sottovalutare la questione stazza ed esperienza. Infatti, siamo di fronte a un cagnolino piccolo che può diventare facilmente succube, fisicamente e mentalmente, di colui che non sa quale sia il giusto approccio con un pet.

L’addestramento, quindi, non deve seguirlo solo il Maltipoo, ma anche i più piccini che di norma sono parecchio esuberanti. Non dimentichiamo che va insegnato il rispetto verso gli animali e che la nostra supervisione è sempre necessaria quando c’è in atto una sessione di gioco tra Fido e uno o più bambini. In questo modo possiamo intervenire tempestivamente in caso di necessità.

Divertimento e gioco sono le parole d’ordine

cane accucciato

Qualora decidessimo di adottare un amico a quattro zampe di questa razza non avremo mai un atleta in casa, anche con tutta la buona volontà, ha delle caratteristiche fisiche che non glielo consentono. Sono, quindi, più che sufficienti due o tre uscite al giorno di 15 minuti, mezz’ora al massimo per renderlo appagato e soddisfatto, per fare in modo che non si senta frustrato né tantomeno trascurato da colui al quale vuole molto bene: il suo compagno di avventure a due ‘zampe’.

Anche se potrebbe essere definita uno sportivo con riserva, la nostra piccola palla di pelo ama giocare e divertirsi. Da sola, se ha gli accessori giusti che la stimolano soprattutto mentalmente, ma anche e in special modo in compagnia delle persone che ama di più e verso le quali prova simpatia. Di bambini, adulti, bipedi e quadrupedi indistintamente. L’importante è conoscere la sua indole e rispettarla.

È possibile proporgli attività di vario tipo e, a meno che, non si tratti di un salto in alto o di una corsa da velocista, risponde sempre di buon grado e non vede l’ora di stare un po’ con chi considera famiglia. Non dimentichiamo mai, infatti, che si tratta di un coccolone che ricerca attenzioni. Alla parola “gioco”, possiamo stare certi che la sua risposta è affermativa ed entusiastica. L’importante è che le sessioni ludiche non durino troppo. Se si stanca e va in affanno, data la sua conformazione del muso e delle vie aeree, potrebbe soffrirne e star male: quello che non vorremmo mai per lui.

Ansia da separazione e solitudine

cani maltipoo

Un aspetto che bisogna conoscere prima di adottare un Maltipoo – ma qualsiasi amico a quattro zampe in generale – è che non ama stare da solo. La solitudine è il tallone d’Achille di tutti i quadrupedi, e nei casi più gravi si arriva a parlare di ansia da separazione nei cani, ma per questo esemplare è particolarmente difficile gestirla. Se vogliamo prenderne uno con noi, non possiamo avere una vita particolarmente frenetica e che passiamo spesso fuori casa. Adottiamolo solo se abbiamo abbastanza tempo da dedicare al suo benessere psicofisico.

Questo amico a quattro zampe in particolare ha bisogno di ricevere tanto affetto e amore – lo avviamo già accennato – da chi considera famiglia, parte del branco. Se non teniamo conto di questa sua peculiarità, rischiamo di danneggiare il suo equilibrio psicologico e che abbia ripercussioni anche dal punto di vista fisico.

Il fatto che non si adatti facilmente a qualsiasi ambiente e che tenda a essere esuberante non fa sì che sia ideale per chi non ha esperienze pregresse in campo cinofilo. Se decidiamo di prendere proprio un esemplare di questa razza, dobbiamo essere consapevoli dei pro e degli svantaggi a cui andiamo incontro, altrimenti il primo a pagarne le conseguenze sarebbe proprio il Maltipoo, un essere vivente indifeso e che dipende in tutto e per tutto da chi lo adotta: se ha a che fare con un proprietario inadeguato non sarà un esemplare felice e appagato.

Caccia e istinto predatorio

cane all'aperto

Anche il nostro Fido, indipendentemente dal grado di addomesticamento ricevuto, nasca e viva da predatore, con il Maltipoo siamo di fronte a un’eccezione che conferma la regola. Ha una minima tendenza a cacciare che potrebbe aumentare solo se in casa ci fossero delle piccole prede a sua disposizione, come topolini e piccoli volatili.

In condizioni di normalità, però, non abbiamo a che fare con un segugio sempre allerta e che parte a ogni minimo movimento sospetto. Di contro però ha la tendenza ad abbaiare molto, scattando subito se sente dei rumori che non ha mai avvertito prima. Ecco allora che può essere importante valutare il contesto in cui vivrà.

Non è un amico a quattro zampe che può vivere ovunque, soprattutto all’interno di un condominio con regole ferree. L’addestramento fa tantissimo, ma non può cambiare l’indole di Bau. Infatti, se nota un pericolo e pensa che i suoi cari siano in pericolo fa tutto quello che è in suo potere per difenderli.

Non dimentichiamo, tuttavia, che è un cane docile e affettuoso, che vuole solo ricevere le giuste attenzioni. Gestiamolo con il guinzaglio durante le passeggiate quotidiane, proteggiamolo da eventuali altri animali aggressivi che invece possono rappresentare un pericolo concreto, considerando anche eventuali differenze di stazza.

D’altra parte, la sua conformazione fisica non gli permette di essere particolarmente vigoroso, ma il Maltipoo di questo non ne è particolarmente consapevole. Si mostra energico quando la sua curiosità viene solleticata. Potrebbe, quindi, tirare al guinzaglio. A tal proposito, ecco come far fare amicizia a cucciolo di cane e guinzaglio.

Salute e malattie

cane a casa

Per fortuna, le attitudini fisiche non gli causano problemi di sovrappeso. Infatti, non si tratta infatti di un esemplare che tende a ingrassare. L’importante, però, è che segua una dieta sana e bilanciata, concordata insieme al nutrizionista e che tenga conto del suo fabbisogno quotidiano.

Ricordiamo sempre che il cane è prevalentemente carnivoro e ha bisogno di assumere proteine di origine animale, seguite da vitamine, minerali e fibre nelle giuste quantità. Per il resto, questa razza – al di là delle componenti respiratorie sopracitate – code di buona salute.

Attenzione però all’età: come tutti i cuccioli deve essere portato da un veterinario per tutte le vaccinazioni del caso e per essere sverminato. Prima di aver concluso questa fase ‘preparatoria’, infatti, è altamente sconsigliato portarlo fuori da casa. Sono troppi i pericoli che possono mettere a repentaglio in suo sistema immunitario ancora debole.

Attenzione alla temperatura

cane maltipoo bicolore

Il manto del nostro amico a quattro zampe lo rende sensibile alle basse temperature e non è il caso che ne venga esposto a lungo e/o senza protezioni. Una cuccia in giardino è consentita solo durante le stagioni più calde ma all’ombra, d’inverno coccoliamolo sotto le coperte della sua cuccia o nel letto (se ha il permesso di dormire con noi).

Per avere conferma di come comportarsi in tal senso, è sempre bene chiedere il parere del veterinario di fiducia.
L’appunto sulle zone d’ombra quando si ha la cuccia in un’area esterna nasce dal fatto che il Maltipoo non tollera nemmeno le alte temperature. Se non stiamo attenti è un candidato per il colpo di sole nel cane, una condizione che se non presa in tempo può portare alla disidratazione e al decesso. A tal proposito, ecco come aiutare un cane disidratato in tempo per non farlo morire.

A penalizzarlo è la conformazione fisica tipica dei brachicefali. Presenta, infatti, una canna nasale corta; il tartufo e delle cavità respiratorie che non sono efficienti nel raffreddamento dell’aria fino ai polmoni. Ecco allora che è bene pensare a dei metodi refrigeranti in viaggio e non fargli mai mancare una ciotola con dell’acqua fresca. Di contro, però, non è un esemplare dalla salivazione eccessiva. Questo non ci deve far preoccupare durante le ore notturne. I suoi sogni sono generalmente sereni.

Pelo e toelettatura

cane tosato

Inoltre, ha bisogno che il suo manto venga curato adeguatamente. Soprattutto se non abbiamo esperienze pregresse in materia, chiediamo il supporto di un toelettatore esperto. Il veterinario di fiducia, colui che conosce anche eventual pregressi clinici e caratteristiche di razza che possono incidere sulla salute generale del nostro peloso, confermerà che è meglio spazzolarlo tutti i giorni. In questo modo possiamo facilmente evitare la formazione di nodi.

Infine, non dimentichiamo che il pelo è meglio se va mantenuto corto e in ordine vicino alle orecchie, alla bocca e agli occhi. A tal proposito, è importantissimo sapere come tosare un cane correttamente, se e quando farlo.
ecessita di una dieta sana ed equilibrata e di una particolare cura per il manto che deve essere quotidianamente spazzolato per evitare la formazione di nodi, inoltre vanno mantenuti corti e in ordine i peli intorno agli occhi, alle orecchie e alla bocca.

È opportuno prestare particolare attenzione alla pulizia nei momenti clou della giornata. Quando il cane mangia e beve o se lo portiamo a divertirsi al parco sotto casa evitando le ore di caldo eccessivo. Attenzione soprattutto al muso, le zampe e la coda. Il bagnetto di solito è consigliabile una volta al mese, ma chiediamo conferma allo specialista che farà una valutazione complessiva e non solo legata alle caratteristiche della razza in questione.

Il prezzo del Maltipoo

cuccioli di cane Maltipoo

Trattandosi di una razza relativamente recente, poco diffusa se non negli Stati Uniti e nel Regno Unito, fare una stima, stabilire un prezzo medio per l’acquisto di un cucciolo di Maltipoo è davvero difficile. Non ci sono standard di razza a cui fare rifermento, ma il nostro consiglio è sempre quello di affidarsi ad allevamenti seri e riconosciuti per evitare di essere vittime di truffe che purtroppo sono sempre dietro l’angolo, soprattutto sul web.

Inoltre, attenzione anche all’allevamento selettivo del cane. Eventuali errori nella formazione degli incroci potrebbero provocare la comparsa di problemi di salute sia in tenera età che da adulti. È bene accertarsi che si stia comprando un vero Maltipoo e non un ibrido diverso. Il prezzo ragionevole, medio, in genere si aggira attorno agli 800/1000 euro. Una cifra elevata perché si sta diffondendo sempre di più, poco alla volta.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati