Occhi del cane, salute e infiammazioni comuni: cosa sapere

Mantenere in salute gli occhi del cane significa soprattutto prevenire e riconoscere le malattie che possono colpirli. Ecco cosa sapere

chihuahua marrone chiaro

Come succede alle persone anche gli occhi del cane possono avere alcuni problemi di salute ed è importante prendersene cura al meglio. Può capitare di vedere Fido con gli occhi arrossati oppure che il cane abbia qualche problemino di vista. Ci sono dei segnali ben precisi che indicano la presenza di un’infiammazione o di una malattia oculare e da bravi padroncini dobbiamo imparare a riconoscerli. E, naturalmente, agire subito portando immediatamente il cane dal veterinario.

Occhi del cane, salute e prevenzione

Occhi del cane, salute e infiammazioni comuni: cosa sapere

Se vogliamo che gli occhi del nostro cane siano in perfetta salute, dobbiamo imparare a riconoscere i sintomi di malattie e infezioni. Ma prima di tutto dobbiamo prevenire ogni eventuale problema, controllando sempre che sia tutto nella norma e occupandoci della loro igiene. Gli occhi del cane in salute sono limpidi e puliti, quando presentano secrezioni o appaiono opachi e arrossati invece vuol dire che c’è un problema. E in quel caso dobbiamo portare il cane subito dal veterinario per capire di cosa si tratta e procedere con le cure adeguate.

In generale i segnali che indicano un problema di salute negli occhi del cane sono arrossamento (anche nelle palpebre), superficie opaca e appannata, produzione di secrezioni anomale o macchie negli occhi del cane, macchie di lacrime nel pelo che circonda gli occhi e anche sporgenza e gonfiore della terza palpebra (cherry eye nel cane).

Occhio velato nel cane

Occhi del cane, salute e infiammazioni comuni: cosa sapere

Uno dei chiari segni che indica la presenza di un problema di salute negli occhi del cane è la velatura. In questo caso entrambi o solo un occhio di Fido appaiono appannati, come ricoperti da uno strato di nebbia. E questa condizione ci deve mettere in allarme perché potrebbe essere legata ad alcune patologie in particolare.

Una di queste è la sclerosi nucleare o lenticolare. Questa malattia può colpire anche gli esseri umani e provoca delle alterazioni del cristallino. Per questo motivo le pupille assumono una strana colorazione bluastra e sembrano appunto appannate. La sclerosi nucleare si verifica principalmente nei cani oltre i sei anni di età e per fortuna non è una malattia dolorosa per Fido.

Anche la cataratta nei cani è la possibile causa della velatura degli occhi. Spesso è una patologia ereditaria per cui ci sono esemplari “destinati” in qualche modo a sviluppare questa malattia in età avanzata. Ma in realtà può anche avere altre cause come il diabete, tossicità ad alcuni farmaci, carenze nutrizionali. Nella gran parte dei casi, comunque, la cataratta deriva dal naturale invecchiamento oculare. Bisogna fare attenzione perché la cataratta se non curata in tempo può provocare cecità nel giro di pochi giorni o settimane.

Riflesso blu nell’occhio del cane

Le malattie oculari come la cataratta, la sclerosi nucleare e altre provocano, oltre alla velatura, un anomalo riflesso blu nell’occhio del cane. Per questo è facile riconoscerle anche se occorre l’intervento del veterinario per diagnosticare l’esatto problema di salute che ha colpito gli occhi del cane. Una di queste malattie è il glaucoma, che provoca un aumento della pressione oculare interna all’occhio. Il glaucoma è una patologia molto dolorosa che, se non curata nel modo giusto, può provocare la cecità completa di Fido. Può essere ereditario ma anche secondario, cioè causato dalla presenza di altre malattie come cataratta, tumore, uveite, distacco della retina.

Occhio infiammato nel cane

Occhi del cane, salute e infiammazioni comuni: cosa sapere

Uno dei principali problemi di salute negli occhi del cane è la “semplice” infiammazione. Capita di vedere che gli occhi improvvisamente si arrossano e talvolta si gonfiano ed è un chiaro segno che qualcosa non va. Potrebbe essere conseguenza dell’intrusione di corpi estranei nell’occhio del cane o dell’esposizione a sostanze irritanti presenti nell’ambiente come fumo, detergenti, polvere, prodotti chimici. La classica infiammazione degli occhi è chiamata congiuntivite ed è una condizione che conosciamo bene anche noi esseri umani. La congiuntivite spesso è causata da allergie e anche da altre malattie, sia oculari che della pelle. Quando questa malattie colpisce gli occhi provoca forte irritazione, prurito e infezione per cui serve un trattamento adeguato, naturalmente prescritto dal veterinario.

Cataratta nel cane

Parlando di salute degli occhi del cane non possiamo dimenticare di menzionare la cataratta. Come anticipato, si tratta di un problema piuttosto serio che provoca la velatura dell’occhio di Fido e progredisce, più o meno rapidamente, arrivando fino alla cecità. Si tratta di una malattia piuttosto comune, specialmente nei cani anziani che subiscono il loro naturale processo di invecchiamento. Lentamente influisce sulla capacità visiva del cane e purtroppo spesso non c’è molto da fare.

La cataratta nel cane può essere ereditaria, tanto che ci sono delle razze canine maggiormente predisposte rispetto ad altre. In caso di ereditarietà gli esemplari possono contrarre la malattia anche da giovani, non solo da anziani. Tra le razze predisposte troviamo American Cocker Spaniel, Barboncino nano, Golden Retriever, Labrador Retriever, Pastore Tedesco e Schnauzer nano.

Questa malattia può essere anche conseguenza di altre patologie pregresse, come il diabete mellito che spesso interessa proprio i cani più anziani. La cataratta si può risolvere con un intervento chirurgico, ma occorre che il cane faccia un’anestesia generale. Perciò nei cani anziani e con patologie pregresse il veterinario deve valutare bene se siano nelle condizioni per sopportare anestesia e intervento.

Uveite nel cane

Occhi del cane, salute e infiammazioni comuni: cosa sapere

La salute degli occhi del cane può essere messa a dura prova da altre infiammazioni, come l’uveite che interessa l’uvea (da qui il nome). L’uvea è formata da iride, corpi ciliari e coroide e quindi è una parte dell’occhio molto importante per il cane, ma allo stesso tempo molto delicata. L’uveite nel cane può avere diverse cause e non ci sono razze maggiormente predisposte rispetto ad altre, come accade invece per la cataratta. L’infiammazione dell’uvea può derivare da malattie infettive come la brucellosi o la leishmaniosi, oppure da altre patologie come il diabete o l’ipertensione. Tra le cause, però, troviamo anche traumi, ulcere corneali e tumori. Quando non si riesce a risalire a una causa precisa, infine, si parla di uveite idiopatica e in ogni caso occorre che il cane faccia una visita oculistica completa per la diagnosi e, ovviamente, il trattamento.

Cheratite nel cane

Quando il cane sbatte le palpebre continuamente, inizia a lacrimare moltissimo e sembra che la normale luce gli dia fastidio è molto probabile che si tratti di cheratite. Anche questa malattia, piuttosto comune nei cani, produce un’infiammazione ma a danno della cornea. Per questo motivo l’occhio di vela e inoltre è probabile che la terza palpebra si gonfi e diventi molto arrossata. La cheratite può essere di diversi tipi a seconda delle cause o delle conseguenze che provoca agli occhi del cane. Che sia ulcerosa, infettiva, interstiziale o vascolare la conclusione non cambia: dobbiamo portare Fido immediatamente dal veterinario, altrimenti rischiamo che perda del tutto la vista.