Macchie negli occhi del cane: cosa possono significare?

Le macchie negli occhi del cane sono indice di eccessiva lacrimazione, ma non solo. Vediamo come risolvere questo piccolo problema

cane con le macchie sotto agli occhi

A volte si formano delle macchie negli occhi del cane, appena sotto le palpebre inferiori, ma a cosa sono dovute?

Talvolta sono di un color marroncino tendente quasi al rossiccio e sono dovute principalmente alla lacrimazione del cane.

Si notano facilmente nei cani con il pelo bianco come il Maltese, il Barboncino o il Bichon à poil frisé che producono una quantità di lacrime maggiore rispetto ad altre razze canine.

Questa eccessiva lacrimazione fa sì che il contorno degli occhi resti sempre umido, diventando un pericoloso punto di proliferazione per funghi e batteri.

Le macchie negli occhi del cane non sono un semplice problema estetico ma c’è molto di più da sapere.

Perciò è importante andare subito dal veterinario per comprenderne le cause e procedere con la terapia più adatta.

Macchie negli occhi del cane: epifora

Macchie negli occhi del cane: cosa possono significare?

Probabilmente non ne avete mai sentito parlare ma l’epifora è una condizione abbastanza frequente e provoca proprio le macchie negli occhi del cane.

Significa che il cane produce molte più lacrime di quanto dovrebbe con la conseguenza che gli occhi sono sempre inumiditi e si formano le macchie.

Il cane lacrima così copiosamente perché ha i dotti lacrimali ostruiti e ciò vuol dire che siamo probabilmente in presenza di una patologia o di un’infiammazione.

Per questo è tanto importante rivolgersi al veterinario per una visita specialistica, è l’unico modo per conoscere con certezza la causa dell’epifora.

Prima di prescrivere un trattamento il medico deve fare gli esami necessari per individuare la presenza di un’infezione oppure di un’allergia, altra causa della lacrimazione eccessiva.

Ma potrebbe trattarsi anche di un corpo estraneo che si è introdotto negli occhi di Fido provocando una reazione.

Per questo tipo di problemi di salute in genere il veterinario prescrive una terapia a base di antibiotici ma se non dovesse bastare può ricorrere alla chirurgia.

Esiste un particolare tipo di operazione chiamata flushing grazie alla quale può liberare  dotti lacrimali del cane in modo che le secrezioni tornino alla normalità.

Come influisce l’alimentazione

Macchie negli occhi del cane: cosa possono significare?

Un’altra possibile causa delle macchie negli occhi del cane è l’alimentazione scorretta o, in certi casi, un cambio di dieta troppo veloce che provoca nel cane uno scompenso.

L’alimentazione è alla base della salute di Fido, non smetteremo mai di ripeterlo, e questa particolare reazione del cane ne è la prova.

In pratica se il veterinario esclude l’epifora la lacrimazione eccessiva può essere provocata da una dieta troppo ricca di proteine.

Ogni caso deve essere valutato singolarmente e il veterinario deve essere bravo a risalire alla causa esatta di questa condizione del cane.

Quando si formano le macchie negli occhi del cane per via della dieta e del tipo di cibo che diamo a Fido occorre prendere qualche precauzione.

Innanzi tutto si potrebbero eliminare per un periodo le carni rosse, preferendo le carni bianche o meglio ancora il pesce.

Al contempo potremmo passare dalla dieta industriale a quella casalinga, o comunque ad alimenti che siano privi di cereali.

Quando questo problema dipende dall’alimentazione potrebbero volerci anche mesi prima di vedere i primi risultati, perciò non disperate se dopo qualche settimana vedere ancora delle macchie negli occhi del cane.

Altri fattori che causano le macchie negli occhi del cane

Macchie negli occhi del cane: cosa possono significare?

Abbiamo visto che le macchie negli occhi del cane possono dipendere dall’ostruzione dei dotti lacrimali (epifora) o da una scorretta alimentazione.

Ma le cause dipendono talvolta da altri fattori come l’età del cane o la predisposizione della razza a una lacrimazione abbondante.

Nel primo caso l’età influisce sia quando si tratta di cuccioli che di cani anziani, ma per motivi diversi.

Quando nei cuccioli, ad esempio, crescono i denti definitivi al posto dei dentini da latte le lacrime diventano più acide ed è frequente che si formino delle macchie sotto la palpebra inferiore.

Nei cani anziani è un po’ diverso perché a quell’età i dotti lacrimali si ostruiscono più facilmente rispetto ai cani giovani ed è così che Fido lacrima di più e si creano le macchie negli occhi del cane.

Oltre all’età può influire anche la razza specifica di Fido, con le sue caratteristiche specifiche e una particolare conformazione del muso.

Basti pensare a cani come il Chihuahua o il Barboncino, in generale a tutte le razze canine che hanno gli occhi molto grandi e sporgenti.

Questi esemplari lacrimano tantissimo perché per via della conformazione dei loro occhi non riescono a contenere le secrezioni.

In sostanza nascono già predisposti all’epifora senza necessariamente avere i dotti lacrimali ostruiti o incapaci di drenare il liquido.

Quel fastidioso pelo davanti agli occhi

Macchie negli occhi del cane: cosa possono significare?

Le macchie sono un problema comune nelle razze di cani a cui cresce un pelo molto lungo proprio sugli occhi.

Basti pensare allo Schnauzer, al Cane d’acqua Portoghese, al Pastore di Brie o al Lhasa Apso.

Hanno un pelo talmente lungo sugli occhi che vien da chiedersi come facciano a vedere bene!

Trattandosi di razze particolari – e sappiamo bene quanto certi proprietari ci tengano a preservarne le caratteristiche – molti si sono sempre rifiutati di accorciare questo pelo.

Da un lato per non cambiare l’aspetto tipico del cane in sé e dall’altro perché si è diffusa la falsa credenza che questo pelo protegga gli occhi dai raggi solari, quando non è esattamente vero!

È naturale che un cane che non ha mai gli occhi esposti direttamente alla luce del sole abbia una reazione maggiore quando questi vengono liberati.

Una questione di “abitudine”, dunque, che non è legata al fatto che queste razze siano particolarmente sensibili alla luce.

Dato che il pelo troppo lungo sugli occhi causa spesso irritazioni e perfino le macchie marroncine di cui abbiamo parlato, sarebbe meglio accorciarlo di tanto in tanto per evitare questi problemi.

Macchie negli occhi del cane: come eliminarle

Macchie negli occhi del cane: cosa possono significare?

Le macchie negli occhi del cane possono essere facilmente eliminate ma è sempre meglio affidarsi ai consigli del veterinario anziché affidarsi al fai da te.

Il veterinario vi darà diverse opzioni per curare l’igiene degli occhi di Fido ed evitare che insorgano irritazioni e altri fastidiosi (e pericolosi) problemi di salute.

Come sempre prevenire è meglio che curare, perciò se Fido è già predisposto a una eccessiva lacrimazione sarebbe opportuno pulire gli occhi quotidianamente.

Basta un panno morbido e pulito inumidito con dell’acqua tiepida da passare molto delicatamente attorno agli occhi (mai dentro!) oppure un dischetto di cotone impregnato di camomilla tiepida.

La camomilla ha il vantaggio di lenire la zona interessata ma anche di prevenire la proliferazione dei batteri.

Se abbiamo un cane a pelo bianco le macchie negli occhi possono essere un po’ difficili da eliminare del tutto.

Per far tornare questo pelo candido e pulito possiamo utilizzare uno shampoo specifico sbiancante adatto proprio a questo tipo di cani.

L’importante è usare il prodotto almeno una volta ogni due settimane e non di più, perché a lungo andare potrebbe seccare il pelo e danneggiare la pelle di Fido.

Per pulire le macchie negli occhi del cane, infine, possiamo usare un dischetto di cotone o una garza pulita imbevuti di acqua borica al 3%.

L’acqua borica – che deve essere strettamente indicata dal veterinario – non solo consente di igienizzare l’area oculare ma ha anche un forte potere smacchiante perciò il pelo torna in breve tempo al suo colore originario.