Come addestrare un Affenpinscher, tutti i metodi

Volete addestrare un Affenpinscher ma non sapete da dove iniziare? Ecco qualche consiglio su questo adorabile e allegro cagnolino

affenpinscher sul prato

Avete preso un batuffolino di pelo nero e non sapete che fare? Addestrare un Affenpinscher richiede metodo ma con qualche semplice accorgimento sarà un gioco da ragazzi. Questo cagnolino piccolo ed energico è un compagno di vita simpatico e che porta tantissima allegria in casa. Quel che dobbiamo fare è conoscere il suo temperamento, sapere per quali attività è portato e come possiamo insegnargli a riconoscerci come capobranco e, ovviamente, i comandi di base. L’Affenpinscher è un cane piccolo e sveglio, molto intelligente ma la sua esuberanza richiede una buona socializzazione, specialmente rispetto ad altri cani e animali in generale. Ecco qualche consiglio utile per addestrare un Affenpinscher.

Affenpinscher, cosa sapere sul “cane scimmia”

Come addestrare un Affenpinscher, tutti i metodi

L’Affenpinscher è un cane speciale già nel suo nome. Questa parola, infatti, deriva dal tedesco e si può tradurre con “cane scimmia”. Un nome buffo per un cagnolino dall’aspetto molto particolare e dal carattere simpaticissimo, le cui origini sono circondate da un alone di mistero. Ancora oggi non sappiamo esattamente come sia nata questa razza canina, sappiamo che è di origine tedesca e che probabilmente è imparentata in qualche modo con il Griffone Belga. Oggi l’Affenpinscher non è un cane molto diffuso, ma per chi cerca un compagno di vita a cui dedicare tempo ed energie è davvero perfetto.

Carattere e temperamento dell’Affenpinscher

Addestrare un Affenpinscher non è difficile, ma richiede impegno e ovviamente una buona conoscenza della razza canina. Questo cagnolino ha un bel carattere ed è pieno di energie e vitalità che ha bisogno di sfogare durante la giornata. Perciò la prima cosa da tenere a mente quando vogliamo adottare un cane di questa razza è che non ci aspetta di certo un quattrozampe che sta sempre sul divano. Anzi è proprio l’esatto contrario, l’Affenpinscher ha bisogno di esercizio e attività fisica.

D’altro canto, però, questo non deve farci cadere nell’errore di pensare che si tratti di un cane iperattivo o che non possa vivere in casa. L’Affenpinscher è energico ma anche docile e buono, molto affettuoso con gli adulti e con i bambini e può vivere in appartamento senza problemi. Si adatta con facilità all’ambiente domestico, complice anche la sua taglia ridotta che lo rende perfetto anche per le case più piccole. L’Affenpinscher, però, ha anche altre qualità: può essere addestrato come cane da caccia (piccola selvaggina) ed è istintivamente un ottimo cane da guardia.

Socializzazione del cucciolo di Affenpinscher

Come addestrare un Affenpinscher, tutti i metodi

Per addestrare un Affenpinscher dobbiamo iniziare sin da quando è cucciolo. È un principio che vale per tutti i cani, questo lo sappiamo, ma vale soprattutto per le razze canine dal carattere energico come l’Affenpinscher. Non è un cane aggressivo ma la sua indole da guardiano della casa e della famiglia potrebbe provocare delle reazioni aggressive nei confronti degli estranei, sia cani che persone. Ci vuole un pochino di pazienza ma vi accorgerete che l’Affenpinscher impara molto in fretta a socializzare e ad ascoltare il padroncino.

Il primo passo per una corretta educazione e socializzazione del cucciolo è costruire una routine. I cani hanno bisogno di punti di riferimento e l’Affenpinscher non è da meno. Dobbiamo stabilire azioni e orari, insegnare al cane a seguire certi ritmi. Questo non solo facilita la nostra vita ma consente al cane di concentrarsi, alimentare e mettere a frutto la sua capacità di ascolto e, in definitiva, di imparare a seguire i nostri comandi e a rispettare le regole della casa. Se il cane impara a comportarsi bene in casa, fuori sarà più semplice controllarlo. Anche nel caso in cui abbia contatti diretti con altri cani o persone che non conosce.

Addestrare l’Affenpinscher con clicker e rinforzo positivo

Come addestrare un Affenpinscher, tutti i metodi

Addestrare un Affenpinscher significa prima di tutto pianificare delle sessioni di addestramento volte a insegnargli i comandi di base. Per farlo possiamo utilizzare il clicker ma anche il semplice (e sempre efficace) rinforzo positivo, ma naturalmente ciò che occorre è costanza. Le sessioni devono essere brevi e in genere si consiglia di non superare mai i quindici minuti di addestramento per volta. Addestrare l’Affenpinscher deve essere un momento istruttivo ma anche divertente e costruttivo, per rafforzare il rapporto bipede-quadrupede e ottenere dei buoni risultati senza sovraccaricare troppo il cagnolino.

Il clicker è molto utile per addestrare i cani di ogni tipo. Si tratta di un indicatore sonoro che dobbiamo attivare ogni volta che il cane risponde bene a un comando. In questo modo il cane associa il click a qualcosa di positivo, specialmente se a questo suono aggiungiamo un gustoso snack come premio. Nell’addestramento di un cane è fondamentale che il piccolo provi sensazioni positive, che sia gratificato quando si comporta bene e che non venga sgridato o punito quando al contrario non risponde ben al comando. Le urla e le punizioni non sono efficaci e rischiano semplicemente di trasmettergli ansia e renderlo nervoso.

Addestrare un Affenpinscher al guinzaglio

Come addestrare un Affenpinscher, tutti i metodi

I comandi di base possono essere parte dell’addestramento già in casa, ma naturalmente per addestrare bene un Affenpinscher dobbiamo cambiare location. Il cane vive nell’appartamento ma deve anche imparare a stare al di fuori delle mura domestiche, per la passeggiata al parco e tutte le altre possibili situazioni. L’Affenpinscher è un cane che, come abbiamo visto, propende per la caccia e la guardia quindi è essenziale che stia buono al guinzaglio quando siamo fuori. Dobbiamo insegnare al cane a camminare al guinzaglio e a non tirare il guinzaglio mentre passeggiamo, perché non può partire a razzo ogni volta che vede un piccolo animaletto né tanto meno abbaiare e “aggredire” ogni cane o persona che incrocia.

Giochi di attivazione mentale per il cane

L’Affenpinscher è un cane molto intelligente e anche attivo, perciò per lui sono ideali gli esercizi mentali per i cani. Si tratta di veri e propri giochini che lo fanno divertire e allo stesso tempo lo fanno muovere e stimolano la sua mente. Perfetti per le razze di cani più attivi per i quali non basta una semplice passeggiatina all’aperto. I cani come l’Affenpinscher riescono a stare tranquilli in appartamento, senza causare danni né problemi ma è pur vero che la loro serenità deriva da una giusta dose giornaliera di attività fisica. Un cane del genere non può passare tutto il giorno sul divano ad annoiarsi, anche perché questo stile di vita può avere conseguenze negative sul suo umore e anche sulla sua salute. Grazie ai giochini di attivazione mentale possiamo insegnargli qualcosa e al contempo stimolarlo e renderlo partecipe, dargli un obiettivo da raggiungere. Non c’è modo migliore per trascorrere del tempo in compagnia del proprio amico a quattro zampe.