Basset Blue de Gascogne, carattere e temperamento: conosciamo meglio questa razza

Cosa c'è da sapere sul carattere di un Basset Blue de Gascogne? Qual è il temperamento di questo simpatico e tozzo esemplare? Scopriamo insieme qualche informazione su di lui.

basset occhi simpatici

Qual è il carattere di un Basset Blue de Gascogne? Cosa c’è da sapere di importante riguardo il suo temperamento? Come si pone con l’uomo? E con gli altri animali? È un ottimo coinquilino? Conosciamolo meglio insieme.

Basset Blue de Gascogne: carattere e temperamento

Basset Blue de Gascogne, carattere e temperamento: conosciamo meglio questa razza

Esemplare di Basset Blue De Gascogne, fonte: Instagram br.wildi

Chi è il Basset Blue de Gascogne? Da dove viene? Cosa c’è di importante da sapere riguardo questo simpatico esemplare? Cerchiamo di scoprire qualche informazione su di lui per conoscere meglio la sua indole.

Il Basset nasce come cane da caccia, dunque l’attività che più preferisce in assoluto e che lo rende felice è il movimento e il rincorrere quante più prede possibile.

È coraggioso e determinato, tanto da impegnarsi tantissimo in ogni lavoro che deve svolgere. Porta a termine ogni compito senza mai esitare, facendo di tutto per rendere il suo amico umano orgoglioso di lui.

La razza è ufficialmente riconosciuta dalle associazioni internazionali e appartiene al Gruppo 6, Segugi e cani per pista di sangue, più precisamente alla Sezione 1A, cani da seguita.

Il suo carattere si presta perfettamente per l’attività della caccia, dunque esso rende il cucciolone combattivo, determinato, adatto ai lavori di gruppo e all’apprendimento di piccole semplici regole.

Lui è sempre in allerta e pronto a percepire tutto quello che gli succede intorno. Non si perde mai d’animo, anzi si impone sempre di risolvere tutti gli eventi per salvare e migliorare la situazione.

È ottimo per ogni tipo di caccia, anche quella delle piccole prede: la sua corporatura tozza, tonica ma bassa e lunga è perfettamente in grado di farlo infilare in qualunque posto, anche in quelli più difficili da raggiungere.

Adora stare con i membri della sua famiglia, che siano essi adulti o bambini. Ama fare nuove amicizie e si relaziona facilmente con tutte le persone che reputa degne della sua fiducia, ovvero quelle che lo rispettano e lo considerano un membro effettivo del gruppo.

Essendo, poi, un cane che molto spesso caccia in branco, non gli risulta assolutamente difficile convivere anche con altri animali, soprattutto se cani. La convivenza con i gatti, invece, non sarebbe delle migliori: il Basset potrebbe tendere a scacciarli perché non riesce a considerarli suoi pari.

I bambini, inoltre, sono i suoi compagni preferiti di giochi. Essendo lui un cane molto propenso al movimento e al divertimento, vede nei più piccini dei perfetti amici con cui condividere le giornate.

Ha davvero un debole per i bimbi: li trova simpatici, divertenti, intraprendenti e anche dei possibili compagni con cui trascorrere tutta l’intera giornata.

Si pone con loro in modo tenero e delicato, poiché capisce perfettamente che hanno bisogno di essere trattati con dolcezza e prudenza. Insomma, ama la compagnia di quasi tutti, con una sola eccezione: gli estranei.

Per educare al meglio il nostro Basset Blue de Gascogne è fondamentale agire fin dalla tenerissima età sulla socializzazione. Questo si rende necessario per un motivo ben preciso: gli sconosciuti non sono proprio i suoi preferiti, quindi è bene fargli prendere confidenza con loro il più presto possibile.

Se fin da piccolo iniziasse a capire che non tutti gli estranei potrebbero essere dei possibili pericoli per il suo benessere, allora il gioco è fatto! Il nostro piccolo amico, anche da adulto, farà meno fatica a porsi in modo disponibile al dialogo anche con i nostri amici, senza essere scostante o aggressivo.

È abbastanza propenso all’obbedienza, tanto che addestrarlo ed educarlo un minimo a seguire qualche piccola regola non sarà di certo un problema, anzi!

Il Basset Blue de Gascogne è pienamente soddisfatto del lavoro che porta a termine, dunque non saremo mai delusi dal suo operato, tutt’altro. Si impegna sempre al massimo sia per darci soddisfazione, sia per renderci orgogliosi, sia per conquistare tutti gli obiettivi che si prefissa.

È un cane abbastanza versatile, tanto che può essere impiegato in moltissime attività: non solo nella caccia, ma anche in qualunque altro tipo di lavoro. In base al ruolo di cui vogliamo investire il nostro piccolo amico a 4 zampe, dovremmo poi preoccuparci di educarlo.

Breve storia delle sue origini: da dove viene?

Basset Blue de Gascogne, carattere e temperamento: conosciamo meglio questa razza

Esemplare di Basset Blue de Gascogne, fonte: Instagram, br.wildi

Da dove viene questo cagnolone dalle orecchie lunghe e il corpo tozzo e basso? Qual è la sua storia? La vicenda che racconta le sue origini è ancora oggi molto dibattuta.

Ci sono alcuni esperti che lo fanno derivare da incroci fra esemplari di Grand Bleu de Gascogne, teoria sostenuta anche da alcune associazioni francesi che si occupano di razze canine. Altri studi, più recenti, invece, hanno confutato questa ipotesi e cercato l’origine da un’altra parte.

Una posizione differente, d’altra parte, vede fra i genitori del Basset Blue de Gascogne il Basset Artésien Normand, una razza dalle caratteristiche molto simili che spesso mandano in confusione la distinzione.

Ci fu un allevatore in particolare, Alain Bourbon, che sostenne con fermezza e convinzione che furono davvero utilizzati dei Basset Artésien Normand per creare questo nuovo cane da caccia.

Qualunque siano le mutazioni genetiche subite o gli eventuali accoppiamenti fra razze, il risultato fu quello sperato: il cane che ne uscì, quello che poi venne definito “Basset Blue de Gascogne” rispecchiava perfettamente i caratteri auspicati.

Ottimo per la caccia, è un elemento eccellente e ideale per moltissimi lavori, attività e anche come cane da compagnia.

Stato di salute: come prendersi cura di lui

Basset Blue de Gascogne, carattere e temperamento: conosciamo meglio questa razza

Esemplare di Basset Blue de Gascogne, fonte: Instagram, br.wildi

Come ci possiamo prendere cura al meglio di un esemplare di Basset Blue de Gascogne? Quali sono le accortezze principali di cui dobbiamo assolutamente preoccuparci quando prendiamo un cane del genere in casa con noi?

Come abbiamo già più volte sottolineato, il Basset Blue de Gascogne è un cane ottimo per la caccia o per qualunque tipo di attività che preveda fare molto movimento.

Infatti, correre e scorrazzare liberamente in grandi spazi aperti è la cosa che più rende felice un esemplare di questo genere. Fare molta attività fisica è fondamentale per lo stato di salute psichica e fisica di questa razza.

Il suo corpo, oltre ad essere resistente e forte, ha bisogno costante e continuo di tenersi allenato e di mantenere i muscoli super tonici. P

Poi, oltre al fatto che tutto questo favorisce anche la resistenza durante una lunga giornata di lavoro o una battuta di caccia, c’è anche molto di più. Il Basset Blue de Gascogne, infatti, DEVE necessariamente muoversi quotidianamente perché altrimenti ne risentirebbe anche il suo stesso benessere.

Può anche essere un cane adatto all’appartamento, ma la casa ideale per lui sarebbe quella posizionata in campagna. Qui, gli sarebbe concesso tutto lo spazio necessario per farlo muovere e sfogare a suo piacimento, senza troppi pericoli.

Qualora vivessimo in città o comunque in un palazzo, dovremmo fare molta attenzione ad alcune accortezze. Prima di tutto, è essenziale portarlo a spasso almeno due volte al giorno!

La razza infatti soffre molto spesso di problemi articolari. Perciò, per evitare che questi possano degenerare o si verifichino in modo fin troppo frequente, è bene dargli la possibilità di mantenere sempre in equilibrio il suo peso-forma.

Inoltre, è un cane che tende facilmente all’ingrasso. Se dovesse cadere nel vortice dell’obesità, il suo stato di salute si complicherebbe davvero tanto. Quello a cui noi possiamo provvedere, dunque, è concedergli sempre un’alimentazione sana e corretta, in aggiunta al buon movimento quotidiano.

L’obesità, altrimenti, è una malattia molto invasiva che può portare a gravi problemi di salute, sicuramente assai peggiori o addirittura irreversibili a volte.

Cosa può provocare l’obesità e perché è importante fare di tutto per evitare che si sviluppi? Vediamo quali possono essere le possibili conseguenze:

  • grande difficoltà di movimento: questo non soltanto impedisce al cucciolone di essere libero di andare dove vuole, ma va a compromettere anche il lavoro che deve svolgere
  • longevità compromessa
  • letargia generale e apatia
  • problemi cardiaci
  • artrite
  • diabete mellito
  • articolazioni sempre più danneggiate: essendo, poi, una razza già molto soggetta a problemi articolari, l’obesità non sarebbe di certo un toccasana.

Quindi: quali sono i consigli più adatti per fare in modo che il nostro Basset si senta amato, rispettato e possa percepire tranquillità e serenità, ovvero lo spirito giusto per affrontare la vita?

Oltre alle coccole, all’amore e all’affetto che dovremmo dimostrare a qualunque animale domestico, c’è dell’altro. Farlo uscire spesso e più volte al giorno è il primo elemento da considerare, in base ai motivi sopra elencati: bisogno di movimento, evitare l’obesità, mantenere una muscolatura tonica.

Inoltre, provvedere ad un’alimentazione corretta, fatta delle giuste sostanze nutritive e di tutti gli alimenti essenziali per una vita sana ed equilibrata è proprio quello che ci vuole.

Il cibo fresco e sano, infatti, non permette soltanto di mantenere il peso-forma nella norma. Esso influisce anche su altri fattori, quali sentirsi in forze, avere la voglia di affrontare la giornata, tenere un pelo pulito e lucente, avere una pelle liscia e in salute.

Insomma, tutti quelli che abbiamo nominato sono dei possibili suggerimenti che possono aiutarci a stabilire un rapporto ancora più bello col nostro piccolo amico a 4 zampe. Ovviamente, più noi riusciamo ad andare incontro al suo benessere generale, più il nostro cane si fiderà di noi. Così, avrà non solo l’opportunità di creare un bellissimo rapporto con noi, ma anche quella di vivere la sua vita nel modo più degno possibile.