10 sintomi che ti suggeriscono che il cane ha un problema neurologico

Come facciamo a capire se il nostro cane ha un problema neurologico? Ecco dieci sintomi comuni a molti disturbi e malattie di questo tipo

Come l’uomo anche il cane può avere un problema neurologico. Si tratta di disturbi e malattie che colpiscono il sistema nervoso e il cervello e che riguardano in gran parte gli esemplari anziani.

Anche il cervello con l’avanzare dell’età subisce un deterioramento ed è per questo che non riesce più a funzionare bene. La conseguenza di ciò è la perdita delle normali funzioni sia cognitive che motorie, per cui il dolce Fido non riesce a svolgere le attività più comuni e subisce dei profondi cambiamenti.

Questi cambiamenti si traducono in veri e propri sintomi che indicano che il cane ha un problema neurologico, piccoli o grandi campanelli d’allarme che ci devono mettere in guardia. E tutto quel che dobbiamo fare è, come sempre, portare Fido dal veterinario per una diagnosi e, quando possibile, un trattamento che gli consenta di vivere dignitosamente.

Difficoltà a camminare

cane di tre colori

Quando il cane ha un problema neurologico uno dei sintomi più evidenti è la mancanza di coordinazione. Normalmente i nostri amici a quattro zampe adorano scorrazzare di qua e di là per giocare, sgranchirsi e divertirsi a più non posso.

Si tratta di attività che fanno bene alla loro mente ma anche al loro fisico. Quando però entra in gioco l’azione di una malattia del sistema nervoso gli stimoli elettrici che si muovono lungo i nervi, quindi l’apparato che collega il cervello agli organi vitali e agli arti, smettano di viaggiare e di raggiungere queste “periferiche”. Ecco perché il cane non riesce più a camminare né a correre, come se avesse dimenticato come si fa.

Problemi di equilibrio

campe del cane

Un altro sintomo che indica che il nostro cane potrebbe avere un problema neurologico è la perdita di equilibrio. Quindi non solo improvvisamente è incapace di muoversi e coordinare gli arti, ma non riesce neanche a stare dritto sulle sue zampe, come ha sempre fatto.

Questo sintomo in particolare è riconducibile a una malattia che si chiama sindrome vestibolare, che colpisce principalmente i cani anziani. Questa condizione è causata da problemi ai nervi dell’orecchio interno, ovvero il centro dell’equilibrio. Talvolta basta a che una brutta infezione dell’orecchio interno per generare un simile problema, perciò facciamo molta attenzione ai cambiamenti di Fido e portiamolo immediatamente dal veterinario.

Convulsioni

chihuahua con gli occhi socchiusi

Le convulsioni sono probabilmente il sintomo più comune ed evidente di problemi neurologici del cane. Si tratta di episodi associati all’epilessia, una malattia neurologica che nella gran parte dei casi è idiopatica, cioè senza una esatta causa diagnosticabile.

Vedere un cane con le convulsioni non è affatto un bello spettacolo, anzi è una delle scene più preoccupanti e terribili a cui si può assistere. Ma la cosa importante è mantenere la calma e informarsi su tutto ciò che si può fare (o non fare) durante una crisi.

Fido trema tutto, perde coscienza, non riesce più a controllare gli stimoli e contrae gli arti in modo anomalo, come se si irrigidissero. Le crisi convulsive non durano molto, ma in quel lasso di tempo sta avvenendo nel cane una attività cerebrale anomala.

Spasmi muscolari

cane rugoso sul divano

Tra i sintomi che indicano la presenza di problemi neurologici in un cane ci sono proprio gli spasmi muscolari. Li inseriamo in una categoria a parte perché sono solo una delle tipicità delle convulsioni e delle crisi epilettiche e possono essere associati anche ad altre condizioni.

Gli spasmi muscolari nel cane possono indicare la presenza di un problema neurologico ma anche di un disturbo metabolico, ma possono essere anche la reazione ad alcuni farmaci che gli abbiamo somministrato. Sono sintomi ricorrenti anche durante le crisi ipoglicemiche e talvolta indicano che il cane ha il cimurro, una malattia molto grave per la quale esiste un vaccino.

Comportamenti anomali

cane aggressivo mostra i denti

Un cane che soffre di problemi neurologici subisce dei profondi cambiamenti che non riguardano soltanto le contrazioni dei muscoli, le convulsioni oppure la perdita di equilibrio. Se il cervello non funziona bene, anche il suo comportamento ne risente ed è per questo che uno dei sintomi più evidenti in caso di malattie neurologiche del cane è l’accentuata aggressività.

È come se Fido perdesse la capacità di controllarsi, conseguenza del fatto che non ha più i suoi punti di riferimento. Per fare un esempio pratico, consideriamo il cane affetto da demenza senile. Si tratta di un cane anziano il cui cervello si è deteriorato al punto tale da perdere la capacità di riconoscere la sua casa, le persone e i suoi oggetti.

Diventa poco reattivo e soffre di gravi perdite di memoria, cosa che lo catapulta in un mondo che non conosce più. È per questo che può diventare aggressivo, proprio perché vive in una condizione di perenne ansia, disorientamento e non riesce più neanche a riconoscere il padroncino che lo ha sempre accudito.

Disorientamento

cane molto anziano

Il disorientamento indica chiaramente che il cane ha un problema neurologico e in particolare è associato proprio alla demenza senile, chiamata anche sindrome della disfunzione cognitiva. In questo caso Fido non solo sembra non reagire più agli stimoli e in perenne stato di ansia, ma non è più capace di orientarsi nei suoi spazi di sempre.

Pertanto un cane che soffre di un simile disturbo va preservato nel modo migliore. Parliamo di un dolce quattro zampe che non riconosce ciò che gli appartiene, che non riesce a regolare i suoi movimenti e rischia di farsi molto male. Chiediamo consiglio al veterinario per capire come possiamo rendere la casa un ambiente per lui sicuro.

Tremori

cane on i denti storti

I tremori sono un sintomo associabile a una lunga serie di malattie e disturbi, non solo a problemi neurologici nel cane. Sono come gli spasmi muscolari ma talvolta più costanti e quasi impercettibili. Siamo abituati a vedere cani che tremano per il freddo, come nel caso dei Chihuahua e in generale dei cani di taglia piccola e di quelli nudi o a pelo corto.

Ma se il cane trema non è soltanto per il freddo. Potrebbe avere un disturbo neurologico di cui non siamo a conoscenza o un altro tipo di malattia che, nel tempo, potrebbe degenerare e aggravarsi. Portiamolo subito dal veterinario.

Testa inclinata

cane pinscher nero e marrone

Quando Fido ci guarda con la testolina un po’ inclinata è dolcissimo. Il problema sorge quando tiene la testa completamente piegata su un lato, come se non riuscisse più a mantenerla eretta. In questo caso è evidente che il cane ha un problema neurologico di cui non siamo a conoscenza.

Come nel caso della mancanza di equilibrio, questo sintomo molto particolare è riconducibile alla sindrome vestibolare insieme al fatto che gira su se stesso e che i suoi occhi assumono una posizione insolita e preoccupante, con le pupille che basculano in modo anomalo.

Perdita di sensibilità

cane molto spaventato

Il cane che ha un problema neurologico spesso perde la cognizione della realtà che lo circonda. Ciò si deve non solo al suo perenne stato di ansia e stress, ma anche a una perdita di sensibilità e reattività agli stimoli più comuni. Cani con questi disturbi spesso non riescono proprio a percepire gli odori né i suoni e, nel caso in cui ci riescano, lo fanno in maniera confusa. Quindi di fatto non li riconoscono.

Paralisi delle zampe posteriori

cane bulldog sul pavimento

Quando il cane ha le zampe posteriori completamente paralizzate in moltissimi casi la causa è proprio di origine neurologica. Questo deficit della locomozione viene chiamato tecnicamente paraparesi, quando la perdita di sensibilità e reattività degli arti è parziale. In altri casi invece parliamo di paraplegia, quando cioè il cane non riesce completamente a muovere le zampe posteriori.

La causa più comune di paraparesi e paraplegia è la malattia degenerativa del disco invertebrale (ernia del disco invertebrale) ed è frequente in razze come il Bassotto, il Cocker Spaniel, il Beagle, il Pechinese, il Lhasa Apso e lo Shih Tzu.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati