Anemia dovuta a carenza di ferro nel cane: tutto quello che bisogna sapere

L'anemia dovuta a carenza di ferro nel cane è causata da una cattiva alimentazione, brutte ferite o infezioni parassitarie. Ecco come si cura

Un’alimentazione sbagliata, una ferita o una brutta infezione sono tutte possibili cause dell’anemia dovuta a carenza di ferro nel cane.

Il ferro è un minerale molto importante perché serve alla formazione di globuli rossi sani e viene assimilato dal nostro Fido attraverso la dieta.

Una carenza di ferro nel sangue può generare una serie di sintomi e di disturbi fastidiosi ma soprattutto pericolosi per il cane.

Cos’è l’anemia

L’anemia nello specifico è una condizione patologica per la quale i globuli rossi nel sangue sono insufficienti e non riescono a trasportare l’ossigeno necessario ai tessuti e agli organi.

cane letargico

In questo caso parliamo di anemia dovuta a carenza di ferro nel cane, una delle principali cause della riduzione dell’emoglobina.

In realtà non è solo la carenza di ferro a causare anemia, ma anche la carenza di vitamine o di acido folico, alcune malattie croniche come l’insufficienza epatica o renale e disturbi intestinali.

Il ferro è fondamentale perché sia l’emoglobina che la mioglobina, i due veicoli principali di trasporto dell’ossigeno ai tessuti e agli organi, dipendono proprio da un nucleo centrale di ferro.

Perciò se nel sangue il ferro inizia a scarseggiare siamo di fronte a un problema: il sangue non fa il suo dovere e i muscoli e gli organi di Fido iniziano a risentirne.

Il ferro nella dieta del cane

Una delle cose più importanti per la salute del nostro amico a quattro zampe è che abbia una dieta bilanciata e ricca di tutte le sostanze nutrienti utili allo sviluppo e alla crescita.

un cane felice aspetta la pappa

Queste sostanze, incluso il ferro, vengono quindi assunte tramite il cibo soprattutto perché in determinate condizioni il corpo da solo non riesce a produrne in quantità sufficiente.

Il cibo che diamo a Fido, che si tratti di quello confezionato e acquistato in negozio o di quello preparato in casa, in genere contiene sempre ferro.

Ci sono casi in cui però i proprietari dei cani si lasciano andare a sperimentazioni che possono essere pericolose, come ad esempio dare al cane un regime dietetico vegetariano o vegano.

Questo tipo di alimentazione, per quanto sia salutare, in realtà può causare l’anemia da carenza di ferro nel cane.

Cause dell’anemia dovuta a carenza di ferro nel cane

Non solo una cattiva alimentazione, in realtà esistono altre cause dell’anemia da carenza di ferro nel cane.

ferita alla zampa del cane

Tra queste c’è la perdita di sangue, dovuta magari a una brutta ferita o a un’infezione parassitaria.

Il corpo del cane risponde automaticamente cercando di compensare questa perdita di sangue tentando di produrre più globuli rossi possibile.

Ma per fare questo ha bisogno di ferro, molto di più rispetto a quello che può introdurre nell’organismo attraverso gli alimenti.

In questo caso è necessario ricorrere al veterinario che prescriverà al nostro Fido la terapia più efficace per rimediare a questa carenza di ferro e a tutti gli effetti negativi che ne conseguono.

Sintomi dell’anemia dovuta a carenza di ferro nel cane

Se è vero che l’anemia da carenza di ferro nel cane è dovuta a un processo chimico, quindi non visibile a occhio nudo, è vero anche che ci sono dei sintomi che possono aiutarci a capire che Fido è anemico:

Quando individuiamo uno o più di questi sintomi dobbiamo contattare immediatamente il veterinario e sottoporre Fido agli esami e i test del caso.

Diagnosi

È importante monitorare il cane se mostra i sintomi dell’anemia, specialmente se insorgono dopo una lesione o se c’è la possibilità che abbia un’infezione parassitaria.

cane dal veterinario

L’anemia da carenza di ferro nel cane si presenta soprattutto in età molto giovane, perché a quell’età i cani non hanno immagazzinato ancora il ferro sufficiente per l’organismo.

Il veterinario deve appurare quali sono i sintomi che il cane presenta: se è inappetente, se è diventato particolarmente letargico o se è entrato a contatto con cani infettati da parassiti.

Per prima cosa dovrà esaminare un campione di feci per verificare al microscopio la presenza o meno di anomalie.

Se non ci sono evidenti segni di infezioni parassitarie procederà con gli ultrasuoni o la risonanza magnetica per cercare eventuali tumori, che potrebbero compromettere la capacità del cane di assorbire il ferro.

Ai fini di una corretta diagnosi è importante anche informare il veterinario su come alimentiamo Fido, se ad esempio gli stiamo dando prodotti vegani che hanno minori quantità di ferro.

Trattamento

Per curare l’anemia dovuta a carenza di ferro nel cane prima di tutto è necessario correre ai ripari dando a Fido degli integratori di ferro, naturalmente sotto indicazione veterinaria.

dare le medicine al cane

Spesso i cani anemici hanno difficoltà ad assorbire il ferro perciò si deve ricorrere a un trattamento per endovena.

Altra cosa fondamentale per la cura dell’anemia e per ristabilire le giuste quantità di ferro nell’organismo è cambiare la dieta del cane.

dieta del cane

Il veterinario ci consiglierà allora un nuovo piano alimentare contenente alimenti ricchi di ferro come il fegato, la carne di montone e di manzo, il salmone, il tonno, le acciughe le sardine e i fagioli.

Per aiutare l’organismo ad assorbire meglio il ferro, inoltre, inserirà nella dieta anche alimenti ad alto contenuto di vitamina C come peperoni, melone, cavolfiore, spinaci e cavoli.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati