Cosa sapere sul tuo cane di 16 anni: tutte le necessità e le cure

Cosa occorre a un cane di 16 anni? Oltre a tanto amore dobbiamo dare a questo vecchietto cure e accortezze di cui ha bisogno

muso cane brachicefalo

Avete un cane di 16 anni, un bellissimo traguardo! A una certa età Fido non è più un giovanotto e ha bisogno di qualche attenzione in più.

Basti pensare che un cane di 10 anni viene già considerato anziano, il fatto che abbia superato questa soglia di deve mettere sull’attenti.

Abbiamo trascorso tanto tempo insieme, costruendo un bagaglio di ricordi che è semplicemente insostituibile.

Ma Fido resiste e ora che è un cane di 16 anni ha qualche acciacco in più, non si muove come una volta e anche la pappa non deve essere più come prima.

Cosa sapere sul tuo cane di 16 anni: tutte le necessità e le cure

Cerchiamo di capire allora cosa sapere per prendercene cura al meglio e rendere i suoi ultimi anni felici e, per quanto possibile, in salute.

L’età del cane sicuramente influisce sulle sue condizioni generali ma queste sono influenzate anche dalle caratteristiche della razza.

Ad esempio i cani di piccola taglia maturano prima ma sono più resistenti, mentre i cani di taglia più grande maturano tardi ma invecchiando sono soggetti a maggiori problemi di salute.

Senza contare, poi, che ci sono malattie e disturbi legati proprio alla genetica della razza di cui dobbiamo essere a conoscenza per prevenirli in tempo e procedere con i trattamenti più adeguati.

Come cambia il carattere

Cosa sapere sul tuo cane di 16 anni: tutte le necessità e le cure

Un cane di 16 anni subisce dei cambiamenti fisici ma non solo. Tutti i cani anziani modificano il proprio carattere, diventano più docili e anche più letargici.

Ed è assolutamente normale, anche le persone da anziane non sono più quelle di un tempo e cambiano abitudini oltre al modo di percepire il mondo.

Un cane anziano diventa più affettuoso e coccolone, cerca tantissimo il contatto con il padroncino e non perde mai occasione per stargli vicino.

I pisolini insieme sul divano sono all’ordine del giorno, anzi sono un modo per farlo sentire coinvolto.

I cani di una certa età rischiano di esser tristi o depressi perché spesso capita che non gli vengano date le giuste attenzioni.

Anche se Fido non è più il compagno di giochi di un tempo non dobbiamo mai dimenticare che ha bisogno di sentirsi amato, tenerlo in disparte sarebbe un grande errore.

I cani sono felici con poco, lo sappiamo, ma la cosa di cui non possono fare a meno specialmente quando sono grandicelli è la nostra presenza!

E poi non è vero che un cane di 16 anni non debba fare più attività fisica, possiamo coinvolgerlo in semplici esercizi che lo possono tenere in movimento senza però farlo sforzare o compromettere la sua salute.

Cane di 16 anni: come tenerlo in attività

Cosa sapere sul tuo cane di 16 anni: tutte le necessità e le cure

La premessa con un cane di 16 anni è sempre una: non è più un giovanotto e arrivato a questa età non può di certo fare mirabolanti acrobazie.

Anche se non ha le energie di una volta, però, non possiamo escludere a priori un po’ di attività fisica, a patto che sia “dolce” e che non gravi sulla sua salute.

Se non abbiamo controindicazioni dal medico veterinario – che deve sempre avere l’ultima parola – dobbiamo continuare con le passeggiate quotidiane.

Scegliamo una location poco rumorosa e lontana da pericoli, possibilmente un bel parco o giardino sarebbe l’ideale.

La passeggiata deve essere un momento di interazione tra cane e padrone e un modo per tenere Fido attivo senza esagerare con il movimento.

Se un tempo il cane passeggiava, correva e giocava per un’ora e anche più, adesso questo tempo va drasticamente ridotto.

Camminiamo lentamente senza che Fido debba rincorrerci, non facciamolo mai affaticare troppo altrimenti va in affanno e inizia a sentire qualche doloretto!

Non dimentichiamo che un cane anziano come quello di 16 anni ha un fisico più debole e meno resistente con ossa e muscoli fragili che non possono sostenere grandi sforzi.

In più a questa età artriti e problemi alle articolazioni sono piuttosto frequenti e qualsiasi movimento brusco potrebbe aggravare le sue condizioni di salute.

Cane anziano: salute e cure

Cosa sapere sul tuo cane di 16 anni: tutte le necessità e le cure

Fido ormai è vecchietto e gli acciacchi dell’età si fanno sentire, perciò un cane di 16 anni va curato con molta attenzione tenendo conto di tutti i problemi di salute che ha o di quelli che potrebbero insorgere.

Un cane anziano è debole, non ha il fisico di un tempo e non va mai messo sotto sforzo. Tutto deve essere commisurato alle sue esigenze.

A questa età ormai la salute è compromessa ed è naturale che insorgano disturbi tipici della vecchiaia.

I denti non sono forti e resistenti come un tempo, anzi non è raro che il cane anziano perda i denti con l’avanzare degli anni (perciò vedremo come cambiare la sua alimentazione).

Le visite dal veterinario devono essere più frequenti in modo che il medico possa monitorare regolarmente qualsiasi piccolo cambiamento nel suo stato di salute.

Ricordiamo che un cane di 16 anni ha un sistema immunitario più debole quindi il suo organismo non riesce a difendersi anche dalla più innocua infezione.

Si aggravano anche i problemi respiratori e quelli agli occhi, tanto che il cagnolino anziano non riesce a vedere (ma neanche a sentire) come un tempo.

Facciamo attenzione anche ai problemi legati al cuore, ai reni e agli altri organi interni monitorando con attenzione le sue abitudini.

Se il cane è più letargico del solito o si lamenta apparentemente senza motivo, se non riesce a muoversi e sembra stancarsi anche solo per andare a mangiare la pappa, evidentemente qualcosa non va.

Cane di 16 anni e alimentazione

Cosa sapere sul tuo cane di 16 anni: tutte le necessità e le cure

Alla luce di tutti i problemi fisici e di salute che abbiamo visto, un cane di 16 anni ha bisogno di un’alimentazione adeguata alle sue condizioni.

Se non ha i denti (o ne ha persi molti), se soffre di disturbi ai reni o al fegato e in generale dal momento che si muove poco e ha un metabolismo più lento, ecco che dobbiamo ridisegnare il suo piano alimentare.

È vero che da questo punto di vista i cani sono piuttosto abitudinari e figuriamoci, a 16 anni ormai i suoi gusti sono più che formati!

Ma gusto a parte, non possiamo dargli cibi troppo grassi né troppo duri da masticare e dobbiamo assicurarci che assimili tutti i nutrienti di base.

Affidiamoci sempre ai consigli del veterinario, specialmente se siamo abituati a preparare in casa i pasti di Fido.

Cosa sapere sul tuo cane di 16 anni: tutte le necessità e le cure

Evitiamo naturalmente gli alimenti tossici per i cani preferendo prodotti di prima scelta tra carni rosse e magre, per le proteine, e verdure e frutti di stagione.

Se abbiamo sempre dato al cane crocchette industriali dobbiamo cambiare registro, perché adesso ha difficoltà a masticarle e potrebbe danneggiare ulteriormente i denti.

L’ideale sarebbero le scatolette di umido ma se proprio Fido non ne vuole sapere possiamo dargli dei croccantini ammorbiditi con brodo di carne e verdure (che è anche nutriente).

Un cane di 16 anni ha anche bisogno di un “aiutino” in più ed è piuttosto frequente che il veterinario ci consigli di integrare la sua dieta con degli integratori alimentari.

Non sono altro che compresse o sciroppi che, inseriti nel contesto di una dieta equilibrata, bilanciano l’apporto di vitamine e minerali.

Abbiamo i prebiotici che aiutano la digestione e rafforzano il sistema immunitario, gli antiossidanti come le vitamine E e C, oppure la L-carnitina che agevola lo smaltimento naturale dei grassi “brutti” ed evita che Fido vada in sovrappeso.